Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Piadine e Tigelle’ Category

E’ una ricetta pugliese, la  propongo in modo insolito, al forno.

sole le friselle che mi invia ogni tanto la mia amica, (sorellina)

che abita a LECCE… che mi fa assaggiare le delizie della sua terra.

INGREDIENTI

8   friselle (in genere 2 a testa)

500 gr di pomodini pachino

2   spicchi di aglio

origano

sale pepe

olio  di oliva exstra vergine

20 filetti di acciughe

2 cucchiai di capperi

2 mozzarelle fior di latte

in una teglia da forno ,ho messo i pomodorini tagliati a metà, aggiungere

aglio tagliato a pezzetti, sale pepe ,origano, olio q,b.

mettere a bagno le friselle, non bagnarle molto altrimenti si disfano, si

tolgono ,dall’acqua appena sono  ammorbidite un poco ,le strizzo e le

adagio in mezzo ai pomodorini,quando sono tutte sistemate , sopra

ho messo le acciughine.. mozzarella tagliare a dadini , capperi e

infine un filino di olio, q.b. poi mettere la teglia in forno caldo

a 180 gradi 20/25 minuti, poi servire calde appena sfornate e..

BUON APPETITO!!!!!

Read Full Post »

4077951120_1f4a0149c1

E’ una ricetta antica e buonissima , una amica di Cesena me

le ha fatte provare e credetemi vale la pena di provarle  a fare

DSCN2886

ingredienti

1 kg di farina 0

250 grammi di strutto

latte e acqua gassata q.b. tiepida

3 cucchiaini di sale

1 bustina di lievito (per dolci)

DSCN2885

su una spianatoia mettere la farina a fontana, versare nel centro

lo strutto, il sale e amalgamate il tutto con il latte e acqua tiepida

DSCN2884

necessaria per fare un impasto liscio e omogeneo abbastanza sodo

modellare la palla e lasciarla lievitare almeno due ore,

DSCN2883

dividere l’imoasto in tante piccole pagnottelle e stendere con un

mattarello le piadine di circa 25/30 cm di diametro. coprire

con una tovaglia, nel frattempo scaldare la piastra di ghisa, oppure

DSCN2882

di terracotta, durante la cottura bucherellate con una forchetta

in modo che si cuocia bene anche all’interno, rigirandola a entrambi i lati.

Servite la piadina ben calda, farcita con formaggi freschi,

a pasta morbida, salumi prosciutto e poi ripiegata a metà

(Una curiosità: La piadina è un classico della cucina romagnola

è un piatto molto antico…. va servita con pancetta, salsiccia ,

squacquerone e rucola, egli abbinamenti possono variare

alla notra fantasia, ma per ultimo

si può gustare la piadina con nutella FAVOLOSA!!!!)

p.s. ieri sera sono tornata a farle a casa di una amica

la dose è per 12/13 piadine a seconda come si fanno grandi

BUON APPETITO!!!!!!

Traduci il post…

Read Full Post »

3060977743_4b0eb25310

Non è sicuramente light, ma con tigelle calde è favoloso!!

Ingredienti:

pancetta macinata sottilissima 500 gr

aglio 2 o 3 spicchi

rosmarino un pò

sale

parmigiano reggiano grattugiato

3061811822_3710109d1c1

Si fa normalmente con il lardo,noi in casa lo preferiamo farlo con

pancetta  tritatela, con trita carne varie volte ,deve essere

sottilissima

quindi pancetta,aglio rosmarino e sale q,b, trito tutto finemente con

la mezza luna metto in un piattino preferibile con coperchio e

lasciare così fino che le tigelle sono pronte:Quindi si tagliano a

metà ,si mette il pesto sulle tigelle calde e poi si spolvera di un

buon parmigiano reggiano….

io questo pesto lo preparo al mattino per la sera perche diventa più

saporito e…….

BUON APPETITO!!!

Traduci il post…

Read Full Post »

3061858740_e4bfc84a0d

E’ un piatto regionale,è un piatto semplice e facile ,di solito lo facciamo per stare , in compagnia fra amici e parenti.

3061864380_b98e950df1

500 gr di farina 0

1/2 cubetto di lievito di birra

125 gr di panna fresca

200 gr di acqua ( circa)

1 cucchiaino raso di zucchero

1 cucchiaino di sale

nella spianatoia, mettere la farina setacciata , e fare la fontana,con un buco in mezzo, nel frattempo in una ciotola sciogliere, nell’acqua tiepida il lievito, lo zucchero e il lievito sbriciolato, quando è tutto sciolto impastare tutto anche con gli altri ingredienti , e lasciare lievitare un 2 ore ben coperte in luogo caldo.

poi trascorso io con il mattarello faccio la sfoglia un pò grossa e poi con un coppa pasta, formo tutte le tigelle , ricopro lasciandole nella spianatoia , e lasciare ancora lievitare , poi scaldare gli stampi, oppure la tigeliera elettrica , e

cuocere bene , rigirandole , e poi portare in tavola caldissime , in genere si inizia a mangiare e nel frattempo le altre cuociono,

si tagliano in due ,e poi si può farcire con il pesto ,e parmigiano , con prosciutto , coppa di testa, lonza , salami vari e formaggi da noi si usa molto lo  squacquerone
,un formaggio tipico di quì , anche lo stracchino ,alcune salsine a piacere , ma infine per ultimo gustarsi una bella tigella calda , con

3061870020_f2183f6dcf

NUTELLA ,E’ FAVOLOSA!!!

BUON APPETITO!!!!!!!

Read Full Post »