Feeds:
Articoli
Commenti

Posts contrassegnato dai tag ‘ricette gustose’

E’ una ricetta gradevole a me piace molto il radicchio tardivo ,

è un buon contorno l’ho preparata a mio modo,è stata molto gradita

stitched_0311

4 ceppi di radicchio di Treviso tardivo

1 litro di vino bianco

1 litro di acqua

1/2 litro di aceto di vino

sale

olio EVO q.b.

grani di pepe rosa

grani di pepe nero

bacche di ginepro

un pò di timo ( a chi piace ,a me non troppo

ho lavato e tenuto a bagno il radicchio di Treviso tardivo,intero,

mettere sul fuoco , l’acqua vino, e aceto, quando bolle

mettere giù i ceppi farli bollire 10 minuti ,spegnere e poi sgocciolarli in

un tagliere se è di legno rivestirlo con la pellicola ,altrimenti si macchia

di rosso ,(come ho fatto io) quando sono ben freddi tagliare il gambo e poi

tagliare il ceppo in 4 o 6 parti..secondo quanto è grande,

stivarlo in una ciotola mettere un pochino di sale fino, bacche di ginepro

,grani di pepe nero, grani di pepe rosa io li ho macinati , e infine il

timo,poi coprire con olio EVO , e fare tanti strati così fino al esaurimento

del radicchio che avete lessato,infine dopo aver condito l’ultimo

strato,coprire con olio , mettere o il coperchio oppure pellicola il frigo,

prima di portarli in tavola , li ho messi a sgocciolare dall’olio e

servire

preparati così in frigo si sono mantenuti ,diversi giorni.

BUON APPETITO!!!!!!!!

Read Full Post »

pizza di formaggio

E’ una vecchia ricetta “tipica marchigiana”,io sono di Ancona e invece la mia generazioni provenivano,da un paesino vicino ad Ancona ,
Iesi,è una ricetta di almeno 4 o  5 generazioni ,

mid_fce3fc841b84d56b81e9c802804394d6_stitched_019

la mangiamo a il giorno di pasqua in genere la mia famiglia allora più numerosa di ora,e verso le 10 facevamo la colazione tutti insieme e accadeva solo il giorno di Pasqua ,la pizza si mangia al posto del pane ,con salumi ,vari,uova sodi, frittata con mentrasto.che si trovano ancora a Iesi  e io quando vado ,la prendo per continuare le mie tradizioni,ho messo il passo passo

Ingredienti :

5        uova
150 gr  di lievito di birra
250 gr  di pecorino romano grattugiato
200 gr  di olio Evo
200 gr  di pecorino fresco di pecora
7  gr di  pepe
8  gr  di sale
1      cucchiaio di zucchero
1       tazza di latte fresco circa 200 -250 gr
150  gr di strutto  x ungere le teglie oppure stampi a bordi alti

1200 o 1250 gr di farina io uso quella per pizze  circa

alla sera prima si mette il lievito ,in una ciotola  con latte tiepido
mettere tutto il lievito sbriciolato e 1 cucchiaio di zucchero,
e farina q.b.per fare un impasto morbido e far lievitare
meglio tutta la notte, coperto con un panno.

mid_49d6c42a7d728d7c39fd8e6b5ebd8ef4_stitched_006_1201018170_9149631

nel frattempo preparare in una ciotola le uova, l’olio, sale pepe
formaggio romano grattugiato
mescolare il tutto con la frusta molto bene

mid_69505af79446338541f485c84420e224_stitched_007_1201018199_124905

quando il lievito è ben fiorito preparate la spianatoia
mettere la farina fare una bella buca, e piano piano aggiungere
sia il composto e il lievito
mescolare molto bene , questo impasto deve essere morbido, se si attacca
alle mani ungerle con olio così scorrerà meglio, non aggiungere farina

mid_25c2d5530e362bcd54eaf85b2a43fb5a_stitched_008_1201036157_565084

mescolare molto bene come quando si fa la sfoglia

mid_29458e1b15330ccc35f814c29d4cf67c_stitched_009_1201018279_596523

eventualmente accertarsi che tagliando la massa , non ci siano buchi
vuol dire che la pasta è mescolata bene e

mid_3f7f9f69d333f98051f35c8f4a569886_stitched_011_1201018326_446336

coprire  l’impasto, sempre tenerlo al caldo perche facendo fare, la 1°lievitatura
così viene molto migliore,
mentre si aspetta la 1°lievitatura  si può ungere le pentole o stampi molto bene,con lo strutto

mid_76fe33e52309374db0e719595ce0a640_stitched_010_1201036470_342848

prendere il pecorino  fresco , tagliare a tocchetti e ogni impasto
aggiungerne  un pò, mescolare e mettere nei stampi deve essere
riempite a metà perchè lievitando aumenta molto.

mid_b1d6358d54345f96b4f83042c2259b93_stitched_013_1201018443_407073

fare  la 2° lievitatura e quando a raggiunto il doppio  cioè ha raggiunto il
bordo della teglia che dovrà essere alta  circa 10×20 o 25

mid_7f393ee28f486ac0a9476be0ed915e5c_stitched_012_1201018399_528687
poi uno sceglie quelle che ha
spennellare con uova sbattute e mettere in forno caldo 180 gradi  60 o 65 minuti

fare la prova stecchino, deve essere  bene asciutta buon appetito!!

mid_b6ff1b78b4621ff3828cab4643d969ea_stitched_0161

mid_73f6bf783e4b96da7dd7f8a947a3085c_stitched_0171

questo è il risultato finale

mid_ba0962612338f1150af7de20afa2b1a4_stitched_018

buon appetito!!!!

mid_fce3fc841b84d56b81e9c802804394d6_stitched_0191

Ps alcune foto non sono bellissime, ma penso che l’idea ve la dia ,
le avevo fatto con il cellulare prima di avere la digitale.questo è un modo semplificato , perchè la mia mamma ,mi aveva insegnato di farla anche in un altro modo

Read Full Post »

mid_9ac2640e36aa19ca9d255336d9389b50_stitched_095_1203266463_7053901

E’ una ricetta :Marchigiana sono dolci  della  mia famiglia , noi li prepariamo

a Carnevale,invece in altre regioni  , sono diverse  le preparano  per il Santo Natale,

in tutta Italia hanno vari nomi,noi nella mia città ad  ANCONA  ,

le chiamiamo Zeppole

mid_d527dd3d0fcae19abac2a9bde30d4afc_stitched_093_1203266275_670138

ingredienti:

2       Uova

100 gr strutto o burro o olio EVO

2       belle patate

1       arancia (spremuta)

1       limone  (spremuto) +grattatura

1       bicchiere  di rum

130 gr    di latte

3       cucchiai di zucchero

100    di lievito di birra

1        stecca di vaniglia

1        presina di sale

farina   circa 800 gr 1000 q.b. la 00 oppure per dolci

1  kg   di  strutto per friggere

zucchero semolato passare dopo fritte

mid_06904b712980af2ae98c4027971f95b5_stitched_092

Nel latte tiepido,sciolgo il lievito, nel frattempo ho già lessato le

patate acqua e sale e passate al setaccio calde ,lasciare raffreddare.

nella spianatoia metto la farina faccio una buca ,metto uova,zucchero

,succo di arancia e limone ,grattatura della buccia, burro sciolto

oppure strutto, (io preferisco lo strutto) liquore ci si può mettere anche anice,

vaniglia  i semi ,lievito

sciolto  nel latte tiepido,mescolare bene il tutto deve venire una

pasta morbida, lascio sopra carta forno così non si attacca ,coprire

faccio lievitare ,quando è pronta ,prendo dei pezzi faccio  tante

ciambelline ,che adagio sempre su carta forno altrimenti si attacca

se ci si mette la farina dopo sporca tutto lo strutto, lascio lievitare

una seconda volta  mi raccomando coprire ,con una tovaglia e iniziare

a friggere dalla prima che si è formata e poi friggere in strutto caldo.

adagio nella carta assorbente e poi passo nello zucchero semolato

e adagio in una zuppiera , mangiarle  possibilmente calde

mid_c1489e51a75b06b65e95455cb59ee1a4_stitched_094

mid_341d68ca1c6b8649fcdf6b29cd102ce1_stitched_095_1203266219_176137

BUON APPETITO!!!!!!!!!!

Traduci il post…

Read Full Post »

E’ una semplicissima Ricetta , gradevolissimo contorno,è molto

buona anche sulle bruschette. primi piatti freddi queste sono

semplici, ma io faccio molte varianti è gustosa e sfiziosa

Ingredienti

peperoni gialli e rossi carnosi

un ciuffetto di prezzemolo

3 spicchi di aglio possibilmente fresco

sale pepe

olio exstra vergine di oliva q.b.

a piacere una spuzzatina di aceto(anche balsamico)

Prendere una placca da forno mettere  1 foglio di  carta da forno

e metterci i peperoni lavati e asciugati arrostirli,girandoli di tanto

in tanto a 180 gradi circa 50-60 minuti, poi lasciarli raffreddare dentro

un sacchetto…. che si usa per il pane.



Quando si sono raffreddati togliere la pelle che verrà via

tutta benissimo,(mi raccomandonon lavarli) altrimenti

perderanno il loro gusto e sapore,togliere bene tutti i semi e

tagliarli a listarelle, Mettere in una ciotola con prezzemolo

e aglio tagliati sottili, sale ,pepe, olio q.b.a vostro piacere… ci sono

buone anche dei pezzetti di acciughine, coprire con pellicola

e mettere in frigo fino che la userete ,come contorno per condire

insalatone oppure bruschette tartine,insalate di pasta fredda… e….

BUON APPETITO!!!!!!

Read Full Post »

 E’ un pollo buonissimo , si può preparare il giorno prima

delicato e gustoso



ingredienti

1 pollo abbastanza grande

150 gr di pancetta stesa tagliata a fettine sottili

150gr di mortadella

200 gr di salsiccia

2 uova

un pò di pane gratuggiato

150 gr di parmigiano gratuggiato

 carne del pollo macinata

200 gr  di  macinato

prezzemolo e aglio

200 gr di olive verdi

rosmarino

sale pepe e noce moscata qb

1 bicchiere di vino bianco secco

Il mio macellaio mi ha disossato il pollo,(io non sono così brava)macinato

prendere  una ciotola versare il pollo macinato,il macinato ,la salsiccia

la mortatella macinata, il macinato ,il parmigiano, le olive tagliate ,prezzemolo aglio

il pane non moltissimo a vostro piacere,le uova, sale pepe e noce moscata

mescolare tutti gli ingredienti, aggiustare di sale, per avere un ripieno

gustoso e saporito, prendere la pelle del pollo e riempirla moltobene,

cucire con ago e filo, coprire la superfice con le fettine di pancetta e legare

bene il pollo, sopra la pancetta inserire un ciuffetto di rosmarino..

appoggirla su una pirofila condire con olio,un pochino di sale e pepe.

nel fondo della teglia aggiungere i bicchiere di vino secco, coprire

con stagnola e mettere in forno caldo a 180gradi per 1 ora. poi

togliere la carta e farlo dorare, per affettarlo prima io lo cucino il giorno

prima,così freddo si taglia perfettamente bene, riscaldarlo dopo tagliato

e servite …

BUON APPETITO!!!!!

Read Full Post »

Older Posts »