Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Ricette regionali e vini d'Italia’ Category

Continuano i nostri Menù Regionali di

.

SAN SILVESTRO e   di CAPODANNO,

le nostre tradizioni sono varie e  ora così continuo a leggere

per sapere le nostre usanze tradizionali, poi ogni famiglia le modifica

personalizzandole a proprio piacere…..

L’usanza di festeggiare l’ultimo dell’anno con un cenone, ed il primo con pranzo

fra amici, è relativamente recente, e in varie regioni non esiste un menù per

queste ultime festività, per cui vi scriverò ciò che ho avuto piacere di leggere.

In varie regioni, tra le quali Veneto, Liguria e Sicilia, è tradizione

appendere al fresco delle soffitte, alcuni grappoli d’uva , da conservare per

il primo giorno dell’Anno. Mangiandone alcuni chicchi ci si assicura

prosperità per tutto l’anno. Si dice che pure le lenticchie diano la stessa

prosperità per chi vuole assicurarsi un anno di ricchezza; se ne mangia il

primo gennaio con zampone o cotechino. Alle pietanze italiane ora si sono

anche affiancati piatti internazionali come il salmone, il caviale o il

cheese cake, per dare un tono sfizioso e sofisticato alla vostra festa…

pane alle noci e origano

Ne elenco alcuni, per la sera di SAN SILVESTRO:


MENU’ ALLA SICILIANA:

torta di ricotta, pasta con le sarde, capretto con verdure o pollo all’arancia,

lenticchie in umido, insalata di Natale , cannoli alla siciliana,

agrumi, uva, frutta secca e torroncini

VINI: Muller Thurgau del Collio, o Pinot bianco. Corvo rosso

o Dolcetto d’Alba, Greco di Tufo e Passito di Pantelleria

MENU’ DI PESCE: 1

Coktail di gamberetti in salsa rosa , granseola, risotto di radicchio

di Treviso, Branzino al forno con patate arrosto, sformato di cavolfiore.

insalata, bavarese all’arancio.

VINI: Vermentino ligure, Pinot bianco, Tocai del Collio, Greco di Tufo

MENU’ DI PESCE 2:

insalata di mare, spaghetti con le vongole veraci, seppie in umido con polenta

pinzimonio, sachertorte.

Dopo la mezzanotte: pizza alla Napoletana o Torta Salata

VINI: Pinot bianco, Tocai del Collio, Ramandolo o Merlot del Piave

Prosecco di Valdobbiadene

MENU IN PIEDI 1

Tartine miste (patè di fegato, spuma di prosciutto, burro tartufato)

penne all’arrabbiata, crostoni alla salsiccia , crudità, gelato al limone,

Panettone croccante, frutta fresca e secca

DOPO LA MEZZANOTTE: pizzette e torta al cioccolato

VINI: PROSECCO DI Valdobbiadene , Lago del Caldaro scelto o

Fresia o Gamay o Gragnano, Moscato o Malvasia o Santa Maria spumante

Cheese cake alle fragole

MENU’ IN PIEDI: 2

insalata di riso, ostriche al limone, gamberetti, pasta e fagioli, pasticcio

di maccheroni, vitello tonnato, orata o dentice al forno, gatò di patate

cheese cake, crostoli, sachertorte

VINI: Vermentino ligure o Cortese di Gavi, Merlot Veneto o Friulano

Sangiovese, Verdicchio di Jesi,Vinsanto Toscano,Prosecco di Valdobbiadene

MENU’  MERIDIONALE:

Arancini di riso, pasta e lenticchie, aragosta bollita, anguilla di Natale o

calamari ripieni, insalata di aranci, cassata alla siciliana, agrumi,

mandorle e frutta secca.

DOPO LA MEZZANOTTE : Spaghettata a piacere

VINI: Prosecco di Conegliano, San Severo rosso, Ischia bianco

o Lacrima Christi del Vesuvio, Greco bianco e/o

Moscato di Siracusa o di Pantelleria

MENU ‘ CLASSICO :

Crostini di caviale e di salmone affumicato, lasagne al forno o risotto

allo zafferano, salmone bollito con patate lesse e maionese, cotechino

con lenticchie, macedonia di frutta fresca, dolce monte bianco o torta

gelato, frutta secca e noci

VINI : Riesling dei Colli Berici o del Piave, Chiaretto del Garda ,

Vermentino Ligure, Barbera  dell’ Oltrepo, Greco di Bianco e/o Passito

di Pantelleria e/o Prosecco spumante

MENU’ TOSCANO :

Crostini con fegatini, affettati misti, pappa al pomodoro, pappardelle

alla lepre, arrosto di cinghiale o pollo fritto, fagioli all’uccelletto,

rapini saltati, spumone al coccolato o tiramisù

DOPO MEZZANOTTE: Fettunta

VINI Chianti( giovane), Vino Nobile di Montepulciano, Vinsanto, spumante

MENU’ DI CAPODANNO 2010

A CAPODANNO,molti ITALIANI  mangiano oltre alle altre cose lenticchie, forse

pensando che assomiglino a delle monetine perchè  sia un ANNO prosperoso.

Si mangiano anche chicchi di uva per lo stesso motivo.

Ecco alcuni menù delle nostre regioni italiane.

MENU’ LIGURE:

Corzetti al sugo di arrosto, arrosto di maiale,

Pandolce Genovese, canditi, torrone, uva (augurale)

VINI: Rossese di Dolceacqua, Moscato d’Asti

MENU’ TRIESTINO

Salsicce e crauti, cotechino con lenticchie,

krapfen, maialino di marzapane

VINI: Pinot Grigio del Collio, Merlot del Collio, Ramandolo

MENU’ PUGLIESE

Orecchiette al ragù, torciglione di interiora d’agnello al forno,

agnello alla brace, verdure crude, orecchiette con la ricotta

zuccherata, frutta fresca e secca

VINI: San Severo rosso o rosato, Torre Quarto rosso, Salento bianco

MENU’ DI PELLEGRINO ARTUSI

Minestra in brodo con cappelletti “nudi”, cotolette imbottite fritte,

manzo alla brace, cotolette con i tartufi, pasticcio di cacciagione

anatra arrosto e piccioni, insalata,  gàteau à la noisette, Dolce di Torino.

VINI: Trebbiano di Romagna, Sangiovese di Romagna,

Chianti Gallo Nero o Barbaresco,  Albana amabile.

In ogni nostra casa abbiamo le nostre tradizioni, importanti sono

SALUTE e  SERENITA’, per me questo è indispensabile.

Ho tratto queste notizie dal libro”Iil menù delle feste” di Zucchi,

spero di esservi stata utile.

Con questi Menù terminano le feste più importanti dell’anno.

AUGURO TANTA SERENITA’ E FELICITA’ a VOI

e tutti i Vostri cari, BUONA FINE E BUON ANNO 2010,

UN GRANDE ABBRACCIO E TANTI BACIONI da  ARMY

AUGURI DI UN FELICE ANNO NUOVO!

Traduci il post…

Read Full Post »

Si avvicina Il Santo Natale e avendo  trovato un libro a Roma

con dei suggerimenti di  alcune pietanze, che nel giorno di Natale

si possono trovare in tavola in tutte,le regioni, io ve le voglio riscrivere

i Menù delle nostre regioni Italiane, con i vini che loro abbinano

spero di scrivere questo articolo e vi piaccia, come io ho letto e

gradito volentieri ……

( P.S.nel mio vecchio blog aveva la mia socia scritto , un articolo simile,

non so come si chiamava il suo libro, io ho trovato questo mi è piaciuto,

e voglio ripetermi,non sarà di certo scritto uguale,anche perchè non

sono molto brava nello scrivere…….questo però mi è sembrato

interessante e ve lo posto, Grazie a tutte per la VS pazienza…)

a NATALE  DA NOI IN ITALIA…………

Prepariamo di tutto: tortellini, e panettoni,pandoro,torte, biscotti

che da varie nostre regioni da cui provengono queste pietanze sono diffusi,

e il loro successo non si è esteso solo in Italia, ma anche al resto del mondo,

LA CUCINA ITALIANA e i NOSTRI VINI

sono la nostra forza!!!!

Menù FRIULANO:

Lingua salmistrata con sottaceti e sott’olio,prosciutto di San Daniele, cappelletti in brodo

,misto di carni lesse(cappone,testina,manzo,musetto con la brovada cren e mostarda

,”dindietta”(tacchina), arrosto con patate,gran piatto di formaggi, frutta fresca e secca

,torroni,panettoni.VINI:pinot grigio o Riesling*Merlot o

Ramandolo rosso*Cabernet del Collio*Ramandolo bianco

Menù VALDOSTANO

Salumi, lardo di Amaz, bresaola di camoscio o di vitello, tomini,

crespelle con la fontina, arrosto di vitello

con patate, spinaci al burro, fontina e toma, frutta secca, dolce Monte Bianco

.VINI: Donnaz*Carema * Malvasia*

Menù PIEMONTESE

Salame, funghi sott’olio, insalata russa, insalata capricciosa,

agnolotti ripieni di spinaci,, e carni, arrosto, cappone lesso con “bagnet”

verde e rosso e mostarda di frutta, arrosto alla piemontese,

spinaci al burro, patatine arrosto, cipolline in agrodolce, insalata,

formaggi gorgonzola e toma, torrone d’ Alba con nocciole,

frutta fresca e secca.

VINI:Grignolino d’Asti*Barbaresco*Moscato naturale di Asti

Menù LIGURE

Brodo e cioule, maccheroni di Natale alla genovese, cappone lesso,

tacchino arrosto, pan dolce di Natale.

VINI:Bianco di Gavi*Rossese di Dolceacqua*Moscato naturale di Asti.

Menù di LOMBARDIA

Affettati misti della Lombardia (“boggia”, salami, spalla, bondiola,) risotto giallo con la luganega,

pollo e manzo lessi, arrosto di tacchino o di cappone, patate arrosto, insalatina,

formaggi, panettone, frutta fresca e secca.VINI:Lugana o Bianco secco di Cortefranca

*Barbera dell’Oltrepò*Clalstidio rosso o Sassella*Calstidio biancoamabile

o Malvasia o spumante della Versa.

Menù VENETO

Minestra di riso con fegatini, lesso misto con erbe cotte e salsa ci cren, arrosto di taccino o altro animale da cortile, cardi in besciamella, radicchio rosso Treviso, mandorlato e croccante, frutta fresca e secca.

Menù di  TRIESTE:

Riso in brodo con salciccia, tacchino arrosto con mostarda, patate al forno,

strucolo di mele, mandorlato, frutta fresca e secca.VINI:Tocai del Collio

Cabernet Del Collio o Merlot, Ramandolo Rosso,Ramandolo bianco.

Menù  EMILIANO

Cappelletti in brodo, bolliti misti gallina, salama da sugo con salsa verde e cren,

purè di patate, spinaci al burro, zuppa inglese.Panone e panettone al lievito naturale

VINI:Lambrusco di Sorbara,

Barbera d’Alba(giovane) o Sangiovese di Romagna, Albana amabile,

Menù TOSCANA

Crostini bianchi e neri, cappelletti, in brodo o al sugo, lesso di cappone,

coniglio arrosto, pollo ripieno, cassata fiorentina, panforte, frutta fresca e secca.

VINI: Pomino bianco,Chianti (area fiorentina) o Chianti Val d’Elsa. Vinsanto

Menù MARCHE

Cappelletti in brodo o al sugo,vincisgrassi, gnocchi dolci di Natale, tacchina

arrosto, agnello al forno,costoline d’agnello fritte, ,ortaggi di stagione,

pizza di Natale,crustingo,panettone frutta fresca e secca.

VINI:Verdicchio dei Castelli di Jesi,Sangiovese delle Marche.

Albana Amabile.

Menù UMBRO

Cappelletti alla eugubina, cardi alla perugina, cardi alla perugina, cappone

o tacchino, lessi o arrosto, pan pepato, pinoccate, frutta fresca e secca.

VINI:Chiantio Colli Albani rosso,Vin Santo o Aleatico.

Menù ABRUZZO

Brodo di Natale, tacchina alla canzanese, torrone di fichi, fichi mandorlati.

VINI:Verdicchio dei Castelli di Jesi,Frascati secco, Sangiovese, Vinsanto,

Menù LAZIO

Fettucine al rugù di maiale, tacchino o pollo arrosto, patate al forno,

insalata,pangiallo, frutta fresca e secca.mandorle e noci.VINI: Colli

Albani bianco secco, Colli Albani rosso o Vesuvio rosso

Lacrima Christi passito o Aleatico.

Menù campano Napoli

Timballo, di maccheroni o minestra di broccoli, pesce in bianco o capitone,

cappone o tacchino arrosto, caponata, struffoli, frutta secca e fresca.

VINI:Ischia rosso,Lacrima Christi bianco o Bianco di Sorrento, Gragnano

o Vesuvio Rosso, Malvasia di Lipari o Greco bianco.

Menù PUGLIA:

Minestra in brodo di tacchino con riso e verdure, lesso di tacchino con contorno

di insalata verde,carciofi e lampascioni fritti,, verdure crude, cartellate, pettole.

PUCIDRRUZZI

VINI: San Severo bianco,Mitrano Rosso o Torre Quarto Rosè,

Salento Rosso Passito,o Aleatico.

Menù CALABRIA

Capicollo, soprassata e salsiccia secca, minestra in brodo, di cappone,

cappone lesso, capretto arrosto, formaggio pecorino, torrone,

frutta fresca e secca.VINI: Cirò Bianco o Val di Neto Bianco,

Cirò Rosso o Corvo Rosso, Greco di Bianco.

Menù SICILIA:

Pasta al forno alla siciliana, capretto al forno, buccellato, mostaccioli, cassata.

VINI: Corvo Bianco o Rossignolo Rosato, Etna Rosso o Regalna Rosso o

Corvo Rosso,Moscato di Siracusa o di Pantelleria o Greco di Bianco.

Menù SARDA

Culingionis al sugo, maialino o agnello arrosto con verdure, pan’e saba,

gueffus, pirichittus.VINI:Bianco Secco di Alghero, Connonau Rosso

(secco o giovane),Malvasia o Monica di Cagliari.

E ora un menù tratto dal celebre volume “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene”

Menù di Pellegrino Artusi

Crostini di fegatini di pollo, minestra in brodo, cappelletti, all’uso di Romagna,

cappone con sformato, di riso, verde, pasticcio di lepre, arrosto di

faraona e uccelli, panforte di Siena, pane certosino di Bologna,

gelato di mandorle tostate.VINI: Lambrusco Di Sorbara o Salamino

Tocai del Lison,Merlot del Collio o Carema, Marzemino di Isera

Greco di Bianco.

MENU’ NATALIZIO  1

Patè di fegato d’oca, affettati misti,carciofini, funghetti e altri sott’olio

e sottaceti, capellaccio gnocchi di zucca, filetto alla panna, soufflè di

patate,formaggi misti, panettone alla milanese con crema di mascarpone,

frutta fresca e secca, torroni di Cremona.

VINI:Tocai del Collio, Barbaresco,Nobile di Moltepulciano

Spumante secco e/o Greco di Bianco

MENU’ NATALIZIO  2

Peperoni alla piemontese,insalata capricciosa, acciughe con salsa verde,

carne cruda con funghi e formaggio, taglierini come ad Alba,

brasato al barolo , patate alla crema cipolline in agrodolce,

insalata verde, formaggi misti, bonet

VINI:Cortese di Gavi, Dolcetto d’Alba,Barolo, Prosecco e/o

Greco di Bianco

MENU’ NATALIZIO  3

Granceola,capelunghe e capesante al forno, minestra di riso

e fegatini,pollo di cortile in umido con polenta,faraona ripiena

con peverada, radicchio di Treviso in insalata,formaggi(Asiago

o Montasio), panettone con mostarda piccante, frutta fresca

e secca, croccante e mandorlato.

VINI:Zibibbo di Pantelleria(giovane) o Muller Thurguau.

Sauvignon del Collio,prosecco e/o Ramandolo.

MENU’ NATALIZIO 4

Crostini di salmone affumicato, passatelli in brodo o rotolo

di spinaci, fritto misto, insalata mista, formaggi. pandoro o

zuppa inglese. frutta fresca e secca, torrone.

VINI : Vermentino Ligure,Cinqueterre o Tocai del Piave,

Picolit, Prosecco di Valdobbiadene.

MENU’NATALIZIO 5

Antipasto di gamberetti, timballo di maccheroni, arista arrosto,

insalata mista, vassoio di formaggi misti, frutta secca, agrumi,

babà al rum o panettone e torroni

VINI: Lugana,Chianti o Rabuso del Piave,Prosecco di Valdobbiadene

o Moscato di Siracusa o Ramandolo

MENU’  NATALIZIO  6

Crostini di fegatini, sartù di riso,arrosto di cinghiale, insalata al

miele.piatto di formaggi  misti, frutta fresca e secca, dolci natalizi

VINI:Merlot del Piave, Gattinara, Gamay d’Aosta o  Brunello di

Montalcino, Brachetto d’ Aqui.

Tratto dal libro il menù delle feste d Zucchi

Spero che questo riassunto del libro in un piccolo post vi sia piaciuto, mi avrebbe

fatto piacere aver postato tutte le ricette delle nostre Regioni,non ho potuto fare

vi  PORGO I MIEI MIGLIORI AUGURI

PER TUTTE LE FESTIVITA’!!!

ciao un bacio army

Read Full Post »

Il giorno della Vigilia in Italia, le tradizioni sono diverse, in alcune

città e paesini, che fanno digiuno , ad esempio a Gioia del Colle,

in Puglia, osservare il digiuno, significa non sedersi a tavole,

ma scambiarsi  visite e auguri , aspettando la mezzanotte. invece ,

nel Veneto, si digiunava dal la mattina e sera , ma si mangiava un pranzo

di magro ,aspettando  la sera

a casa mia invece , a pranzo preparo spaghetti con tonno fresco ,

o vongole e cozze, oppure si fà il cece, senza pasta , e poi pesce,

a cena si preparano gli antipasti a base di pesce,  poi la nostra tradizione sono

piatti  in diversi modi fare  baccalà,…..uno di questi è  il

baccalà in umido con patate poi ,fritto pastellato, lesso e condito con

olio e limone  spezie varie, vari tipi di verdura fritte ,e in pastella,

anguilla arrosto ,anche il capitone con alloro, e mia mamma lo preparava

anche in umido,e molti tipi di verdure, che trovate nel mio blog

La tradizione ligure , in Vista del pranzo del giorno dopo, si accontentano

di un piatto di cavolo nero, comunque si preparano piatti di magro

sono escluse tutte le carni, con le salse più ricche, però certamente

vanno preparati per la vigilia tutti i tipi migliori di pesce

MENU’ VENETO (Venezia)

Capelunghe e altri pesce di mare,risotto di scampi o altro pesce

baccalà lesso anguilla in umido,frutta fresca e secca

VINI: Riesling (del Collio o di Custoza) o Lugana,

Tocai delle grave,Merlot.Verduzzo o

Prosecco di Conegliano

MENU’ EMILIANO:(Ferrara)

pasticcio di maccheroni, Capitone in umido e arrosto o “in Savòr”

frutta fresca e secca

VINI:Sangiovese ,Trebbiano di Romagna.Albana amabile

MENU’ EMILIANO (Bologna)

Pastasciutta con il tonno,anguilla e baccalà in umido

agrumi e frutta secca

VINI: Sangiovese Albana amabile

MENU’ LAZIALE:

Linguine con tonno o con acciughe,

Spaghetti con sugo d’anguilla.

Capitone allo spiedo,Baccalà o pesciolini in carpione

Anguilla fritta o alla pescatora,

Frittelle di baccalà, Luccio arrosto con patate

frittura di broccoli ,pastinache, zucca,

insalata di puntarelle,pangiallo torrone

frutta fresca e secca

VINI:Bianco del Trasimeno,o EST EST EST..Orvieto amabile

MENU’ NAPOLETANO:

Broccoli soffritti, vermicelli alle acciughe o alle vongole, capitone fritto

o arrosto, aragosta lessa.pesce arrosto.merluzzo fritto, caponata,

(Alcune amiche mi hanno suggerito?)la pizza di scarole e la frittura di pesce.

e insalata di rinforzo

croccante dolci natalizi.frutta secca e fresca

VINI:Lacrima Cristi bianco, Lacrima Cristi Passito.

MENU’ PUGLIESE:

Frutti di mare, spaghetti con gronco o frutti di mare Capitone allo spiedo,

con foglie di alloro.Baccalà e pesciolini in carpione

cartellate, torrone,taralli, liquore al limone

VINI:San Severo o Biano di Martina Franca,Salento rosso o Passito

MENU’ CALABRESE:

Vermicelli alla ghiotta, bucatini alla mollica.baccalà alla calabrese,

merluzzo fritto, pesce” alla ghiotta”gamberi e calamari fritti,

pesce stocco lesso con olio e limone capitone arrosto

spiedini di anguilla alla calabrese.crespelle con le acciughe

“pitte” di Natale.insalata di cavofiore con acciughe

dolci Natalizi e frutta fresca e secca

VINI  :Cirò bianco, Greco di bianco

MENU’SICILIANO:

sfinciuni,stoccafisso in umido.insalata di Natale

cucciddara,mustazzuoli, nucatuli,petrafennula, biscotti all’anice

VINI; Corvo bianco o Etna rosato.Albanello di Siracusa liquoroso

Logicamente  nelle nostre regioni cerchiamo di rimanere nelle nostre tradizioni

Tratto dal libro il menù delle feste d Zucchi, spero vi sia stata di aiuto

illuminato,dandovi qualche  idea, vi abbraccio tutti/e

BUON NATALE A TUTTI!!!!!!!!!

Traduci il post…

Read Full Post »

Voglio postare questa ricetta della mia amica Giulia,è una ricetta

regionale, una ricetta che Lei prepara per il Santo Natale, me lo ha

spedito, per farmelo provare ,così mi ha regalato anche “la ricetta

GRAZIE GIULIA!!!!

Ingredienti

1 Kg di farina oo

250  gr di semola granoduro

1 bicchiere di plastica di olio bollito con bucce di mandarino

1 bicchiere di anice

1 bicchiere di crema cacao

3 cucchiai di zucchero

 

1 cucchiaino di sale sciolti nel succo caldo di 4 mandarini

1 busta di lievito per dolci

1 busta di vaniglia

impastare con succo di mandarini quanto basta.

friggere con olio di semi di girasoli

(Giulia io avrei fritto con lo strutto)

Per  La Glassatura

1 kg d miele millefiori

2 cucchiai di zucchero

1/2 kg di mandorle sgusciate, abbrustolite e spezzettate grossolanamente.

 

impatare tutti gli ingredienti ,poi aggiungere il succo di mandarino ,

fino che diventi una palla morbidae facile da poter stendere o fare

dei lunghi spaghettoni grossi per poter tagliare e friggere, dopo averli fritti

in un tegame sciogliere il miele, con lo zucchero, ci ci fa tostare leggermente

le mandorle tritate , acchiungere la pasta fritta ,mescolare bene poi

quando ha preso tutto il miele , versare nei piatti e livellare, quando è fredda

gustatela e…….

 

BUON APPETITO!!!!!!!

p.s. grazie cara di questo meraviglioso dono di Natale assomiglia ad una mia ricetta

cicerchiata soltalto che da me ci sono le uova vero??? e io la faccio per carnevale,

mentre tu questo al SANTO NATALE….un abbraccio ti voglio bene

AUGURI!!!!! army

Read Full Post »

 

E’ una zuppa una ricetta semplice , mi ha fatto mangiare una amica di Agrigento….

quindi una Ricetta Siciliana,non immaginavo come fosse buona …

l’ho mangiata con dei crostini.io invece  a casa mia.l’ho preparata con

la pasta corta, è una zuppa che fa molto bene ,dato che questa verdura,

e la zucchina”CUCUZZA” ha delle proprietà sono molto rinfrescanti e benefiche

INGREDIENTI:

500 gr  di foglie di teneruna

1 zucchina “CUCUZZA”

4 pomodori maturi grandi

2 cipolle bianche o quelle che preferite

4 patate+ 2 da mettere intere

sale grosso

pepe q,b.

parmigiano gratuggiato

olio di oliva extra vergine  q.b

pane  tostato ….oppure pasta ditali

 

Mettere in una pentola abbastanza capiente a scaldare l’ acqua,poi aggiungere un pò di sale grosso

si preparano tutte le verdure, si tagliano le foglie, a pezzetti, la zucchina a pezzetti, così tagliare

( Cucuzza)

tutte le altre verdure, le cipolle tagliate sottili, i pomodori così tutto il resto appena l’acqua bolle

mettere tutte le verdure, aggiungere anche 2 patate intere, coprire e lasciare bollire almeno

(cucuzza)

1 ora,Sentire se le patate sono cotte,schiacciare le due patate intere con la forchetta, sentire se

va bene di sale aggiustare eventualmente, pepare a vostro piacere, se volete i crostini di pane, versate

le verdure su un piatto , versare dell’olio di oliva , parmigiano ….. io ho invece aggiunto la pasta ,

quando è cotta servite calda con olio exstra vergine e parmigiano….

il profumo delizioso,che si sentiva in casa mia, non si può immaginare

BUON APPETITO!!!!!!!!

Read Full Post »

E’ un piatto regionale, mangiato moltissime volte e che in  famiglia piace ,

così giorni fa, seguendo le istruzioni di una amica toscana,

l’ho preparata. E’ buonissima, è piaciuta anche agli altri componenti

della mia famiglia… Preparata nelle cocottine si può anche congelare

e al momento in cui si vuol servire si mette in forno… ed è pronta!

Ingredienti:

300 gr di fagioli secchi (cannellini)

tre patate

400 gr di cavolo nero

500 gr di cavolo verza

un porro

due coste di sedano

due carote

tre zucchine

tre cipolle

due spicchi di aglio

cinque pomodori maturi (pelati e tagliati a pezzettoni)

pane raffermo casereccio

parmigiano a piacere

sale e pepe

olio d’oliva

Mi raccomando di mettere il cavolo nero, altrimenti non è ribollita… La sera

prima lavate e mettete in ammollo in acqua fredda i fagioli,  il mattino dopo

versateli in un tegame e fateli bollire mettendoli sul fuoco con acqua fredda;

quando sono cotti , spegnete e lasciateli nella loro acqua. (Come pentola io

preferisco il coccio); versare olio d’oliva e mettere a soffriggere scalogno, aglio

e cipolla tagliati sottile, poi tagliare tutte le verdure in piccoli pezzi ,

come per un minestone. Per il cavolo nero, ho tolto il centro della costa essendo

un pò dura, e anche questo l’ho tagliato sottile come le  altre verdure,

ho unito il tutto e fatto stufare piano piano, poi quando si è appassito ,

ho aggiunto il pomodoro pelato e tagliato sottilissimo, assieme a sale e pepe

e infine del brodo vegetale, se lo avete , oppure acqua. Coprire e lasciar bollire

2 ore, poi spegnere. Il giorno dopo riscaldare aggiungendo i fagioli senza

brodo di cottura e fare bollire ancora un’ora; se si asciuga allungare con

l’acqua dei fagioli. Nel frattempo fare a fette il pane (io ho usato quello

fatto in casa e tagliato a dadini ed abbrustolito in forno, aggiunto

al momento di servire con una bella manciata di parmigiano. Si può

fare anche una seconda versione ed è buonissima: usare le cocottine

di terracotta , metterci un pò di ribollita , una fetta di pane tagliata in due e

anche questa abbrustolita, altra verdura , pane, verdura e parmigiano, poi

mettere in forno a 180 gradi per 15-20 minuti e servire caldo.

BUON APPETITO!!!!!!!!

Traduci il post…

Read Full Post »